di Michelangelo Cecchetto

PADOVA – «Erano in divisa, ma quando ho capito che non erano carabinieri, non ho potuto fare nulla». Hanno usato uno stratagemma che avrebbe ingannato chiunque, ancor più una persona di chiesa, pronta a dare ascolto anche a chi non conosce. Con l’uniforme dell’Arma e con la motivazione di un urgente controllo del denaro contante che secondo loro sarebbe stato falso, due persone, sabato alle 20, hanno rapinato in canonica don Roberto, parroco di Sant’Andrea di Campodarsego.

«Hanno suonato alla porta – racconta il sacerdote – Davanti a me ho visto due persone. Una era in divisa da carabiniere, l’altra no, ma era vestita bene e molto distinta. Mi hanno detto, senza un accento particolare, che dovevano controllare il denaro contante per la presenza di banconote false».

Al sacerdote in quei primi istanti nessun dubbio. Non immagina di trovarsi davanti a falsi militari. Li accoglie perché possano svolgere il loro dovere.

Conquistata la fiducia di don Roberto ed entrati in casa, il loro reale intento si manifesta subito, ma il sacerdote non può fare nulla. Minacciato ed offeso, uno lo tiene a bada, l’altro rovista ovunque.

«Non mi hanno fatto del male, ma non potevo muovermi, nè fare nient’altro – ripercorre quei minuti – Quando mi sono reso conto che non erano carabinieri era tardi».

Hanno rovistato ovunque e alla fine se ne sono andati con 3 mila euro. Denaro della parrocchia. Si sono allontanati a piedi, impossibile sapere se ci fosse un terzo complice ad aspettarli con un’auto. Probabilmente sapevano che in canonica c’erano così tanti soldi, come pure che il sacerdote era da solo. Alle 20,30 in chiesa era programmato un concerto. Hanno agito prima che don Roberto si spostasse. Immediato l’allarme al 112 dei carabinieri. È cominciata una massiccia azione di controllo del territorio ed il Comando provinciale ha aumentato le pattuglie in servizio che hanno affiancato le ordinarie. Seicento le persone identificate in vari posti di controllo, purtroppo senza esito. Le indagini sono in pieno svolgimento.

Lunedì 14 Febbraio 2011 – 15:11 Ultimo aggiornamento: Martedì 15 Febbraio – 16:56

© RIPRODUZIONE RISERVATA