Diario della giornata trascorsa dal Presidente

della Repubblica Scalfaro a “Casa Mia” – Forlì

Il 23 marzo 1999 il Presidente Oscar Luigi Scalfaro ha partecipato all inaugurazione di una nuova ala della casa di riposo di Forlì “Casa Mia” ,struttura avventista, che dispone di 74 posti letto.

Dopo una breve visita alla casa di riposo e alla cappella avventista, dove il Presidente ha pregato con il pastore della chiesa locale, ha preso la parola il direttore Giovanni Benini, che ha ringraziato il Presidente Scalfaro per questo gesto di cortesia e di sensibilità. Benini ha salutato i numerosi rappresentanti delle autorità locali e regionali e ha fatto anche una breve storia della casa di riposo e degli obiettivi che si pongono gli operatori.

E seguito un breve discorso del Dott. Franco Rusticali, sindaco di Forlì, che ha sottolineato la professionalità e lo spirito di servizio che anima gli operatori di “Casa Mia”, e ha affermato di considerare la casa di riposo gestita dalla Chiesa Avventista come patrimonio di tutta la città.

Dopo un breve saluto del Prof. Piero Gallina, Presidente della Provincia Forlì Cesena, ha preso la parola il pastore Vincenzo Mazza, presidente dell Unione Italiana delle Chiese Cristiane Avventiste. Il pastore Mazza ha affermato tra l’altro che la Chiesa Avventista apprezza l attenzione manifestata dal Presidente Scalfaro verso le minoranze religiose e parafrasando una frase molto nota di E. G. White, ha sottolineato la necessita che ha la società italiana di uomini fedeli e moralmente integri.

Quindi ha parlato il Presidente Scalfaro, che ha fatto un discorso “a braccio”, caratterizzato da una forte componente personale, intima, una riflessione ben poco “politica”, in cui ha ringraziato personalmente il pastore Mazza e il pastore Ignazio Barbuscia per la loro amicizia e la loro cordialità più volte manifestatagli nel passato. Il Presidente ha addirittura definito una “benedizione” le conversazioni che si sono svolte recentemente al Quirinale con il pastore Mazza.

[Adattamento di V.Annunziata da articolo per il Messaggero Avventista redatto da R.Vacca]